Cucina

Cacio e pepe, la ricetta «segreta» di Alessandro Borghese da fare a casa

La cacio e pepe? Un classico della cucina di Alessandro Borghese, star televisiva, nel suo ristorante milanese «AB — Il lusso della semplicità».

Gli ingredienti

Per quattro persone:
440 g di spaghetti alla chitarra, 200 g di parmigiano reggiano, 300 g di pecorino romano Coccia Bianca, 3 g di pepe di Tasmania da macinare, 3 g di pepe nero da macinare, q.b. di sale.

Gli spaghetti

Mettete a cuocere gli spaghetti alla chitarra (che a Roma sono chiamati tonnarelli) in acqua bollente salata. La dose giusta di sale è 6 grammi per litro.

La crema

Grattugiate il parmigiano e il pecorino e passateli con un setaccio a maglie fini aiutandovi con le mani, poi poneteli in un recipiente d’acciaio dai bordi alti. Unite due cucchiai di brodo di pollo a temperatura ambiente, o quello vegetale se volete realizzare una versione vegetariana del piatto. Lavorate il tutto con una frusta da pasticceria fino a raggiungere una consistenza cremosa.

Il pepe

Macinate al mortaio, con movimenti circolari, le due tipologie di pepe. Poi unitele alla crema nel recipiente.

La mantecatura

Scolate bene la pasta. Non deve esserci acqua di cottura, o il suo calore farà cagliare il formaggio. Mettete gli spaghetti alla chitarra nel recipiente con gli ingredienti che avete amalgamato e mantecate il tutto. Una volta impiattata la cacio e pepe versateci sopra la crema rimasta.

FONTE ANGELA FRENDA CORRIERE.IT (Ha collaborato Gabriele Principato)

FOTO CORRIERE.IT

 

Fonte
CORRIERE.IT
Mostra altro...

Artigos relacionados

Back to top button
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza nell'usarlo. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati definiti. Leggi di più
Accettare