Sport

Atletica: Jacobs oro mondiale, ‘Tokyo non era un caso’

Titolo e record europeo per azzurro, Coleman ko.

Dopo i titoli olimpici nei 100 e nella 4×100, l’azzurro mette tutti in riga anche nei Mondiali Indoor: il favorito Christian Coleman battuto al fotofinish, l’altro statunitense Marvin Bracy staccato di 3 centesimi. “Sapevo di dover andare più veloce quando contava. Quello che ho fatto alle Olimpiadi non era un caso, è frutto della dedizione nel lavoro in questi anni”, ha detto dopo l’oro di Belgrado.

L’azzurro, presentatosi alla finale col miglior tempo (6.45, record italiano) ha dovuto impegnarsi per raggiungere lo statunitense Christian Coleman, il suo vero rivale, e all’altro velocista a stelle e strisce, Marvin Bracy, più reattivi allo start, ma nella progressione ha avuto la meglio e dopo il verdetto ha potuto gioire come a Tokyo, fasciandosi con il tricolore. Oltre al titolo di campione iridato indoor, il settimo nella storia per l’atletica leggera italiana, Jacobs ha anche ottenuto il record europeo, e italiano, con il tempo di 6.41. Lo stesso fatto segnare da Coleman, battuto per soli tre millesimi, mentre Bracy ha chiuso in 6.44, meno di quanto aveva impiegato Jacobs per presentarsi alla finale con il miglior crono (6.45).

“Sono arrivato qui dopo un buon inizio stagione ma per me era importante mostrare di essere il più forte quando più contava e sono contento di esserci riuscito, così come dimostrare che quanto avevo fatto alle Olimpiadi non era un caso ma il frutto di duro lavoro fatto negli anni” ha detto a caldo Jacobs. “Questa gara non era la mia ma sono riuscito a conquistarla – ha aggiunto non nascondendo la commozione -. La volevo, sul traguardo mi sono buttato come non ho mai fatto. Ora non vedo l’ora di tornare a fare i cento metri”. “E’ un bel modo di passare la festa del papà – ha proseguito, un po’ commosso – e voglio fare gli auguri al papà di Camossi che non sta attraversando momenti bellissimi”. Il campione azzurro ha portato a casa il primo obiettivo stagionale e ora è pronto per cercare di ripetersi ai Mondiali di Eugene e agli Europei.”

Marcell Jacobs si conferma il più veloce di tutti laureandosi campione del mondo indoor sui 60 metri. Complimenti @crazylongjumper”. Così, in un tweet, Palazzo Chigi dopo la medaglia d’oro conquistata dall’olimpionico Marcell Jacobs nei 60 metri ai Mondiali di atletica leggera indoor in corso a Belgrado.

 

Fonte
ANSA.IT
Mostra altro...

Artigos relacionados

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza nell'usarlo. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati definiti. Leggi di più
Accettare