Cucina

Spaghetti alla «Don Alfonso» di Ernesto Iaccarino, la semplicità di pasta e pomodoro

di Tommaso Galli

1 di 6

La semplicità vince

Bastano solo quattro ingredienti per fare di un piatto semplice (semplicissimo) un capolavoro. Certo, non ci devono essere compromessi sulla qualità. Il pomodoro saporito, gli spaghetti trafilati al bronzo e l’olio saporito. Ed è questo il vero segreto degli spaghetti alla «Don Alfonso» di Ernesto Iaccarino, chef del bistellato «Don Alfonso 1890» a Sant’Agata sui Due Golfi.

Ingredienti

400 g di spaghetti artigianali trafilati in bronzo, 600 g di pomodorini vesuviani, 6 spicchi di aglio, 120 g olio extravergine di oliva, 8 foglie di basilico e sale q.b

I pomodorini

Cominciate versando 60 grammi di olio extravergine in una padella (dovrà essere ampia abbastanza da non far bollire ma solo soffriggere) e mettete 4 spicchi di aglio. Quando sono diventati biondi a fuoco medio, toglieteli. Lavate i pomodorini e tagliateli in 4 parti, poi aggiungeteli nella padella per circa 2 minuti a fiamma alta, poi abbassate a fiamma media e cuocere per altri 14/15 minuti. Assaggiate e aggiustate di sale. Finite la cottura della salsa aggiungendo alcune foglie di basilico lavate e tagliate a julienne (tenetene da parte qualcuna per decorare).

Gli spaghetti

In un’altra padella, intanto, fare soffriggere 2 spicchi di aglio con altri 60 grammi di olio extravergine di oliva, fateli diventare biondi, toglieteli e spegnete il fuoco. Riempite poi una pentola con dell’acqua, salate e, quando bolle, buttate gli spaghetti. Portateli quasi a cottura. Due minuti prima di ultimare la cottura, scolateli e passateli in quest’ultima padella finendo la cottura a mo’ di aglio ed olio.

L’impiattamento

Impiattate gli spaghetti facendo un nido aiutandovi con un mestolo e una pinza. Adagiate sopra la salsa di pomodori precedentemente ottenuta. Decorare alla fine con qualche foglia di basilico fresco.

Fonte
CORRIERE.IT
Mostra altro...

Artigos relacionados

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza nell'usarlo. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati definiti. Leggi di più
Accettare