Miscellanea

Nuovi consumatori sono ‘giovanili’, etici e liberi dal web

10 trend 2019 Euromonitor lanciano consumers attivi e intelligenti

L’età anagrafica? Non conta. Il confine ‘incerto’ della vecchiaia – dato che le persone vivono più a lungo e si prendono meglio cura di se stesse – è il primo di 10 trend 2019 per i consumatori, messi in evidenza dall’annuale report Global Consumer della sezione Lifestyle di Euromonitor international. Il trend ‘Age Agnostic‘ tradotto significa che i consumatori più anziani sentono e vogliono essere trattati più ‘da giovani’ e dunque il mercato e soprattutto il marketing ne devono tenere ben conto. La tendenza riguarda molto anche l’Italia, poichè siamo il secondo paese più longevo al mondo ed il primo in Europa e dunque i ‘senior consumer’ super attivi abbondano: si calcola che gli ultra 65 enni in Italia saranno 16,2 milioni nel 2030. Questa tipologia di consumatori ha molto più in comune con i valori e le priorità delle giovani generazioni di quanto si possa pensare, sostiene il report.

Altra tendenza 2019 che riguarda in particolar modo l’Italia ha per tema il consumo consapevole (Conscious Consumer) e il mercato ne sta prendendo atto con un maggiore coinvolgimento di grandi aziende in prodotti eticamente adeguati. La grande importanza in Italia del consumo etico ha a che fare anche con vegetariani e vegani: siamo il paese con il tasso di crescita di consumatori vegetariani più elevato al mondo negli ultimi cinque anni.

Tra i 10 trend internazionali, un terzo anche riguarda particolarmente l’Italia. Dopo l’ubriacatura da iperconnessione (che negli anni scorsi aveva fatto sviluppare la cosiddetta Fomo, ossia la paura di restare senza campo) ora la tendenza è a riscoprire la gioia di non essere connessi. Si chiama tecnicamente Joy Of Missing Out e la ricercano soprattutto manager e liberi professionisti, è considerato il vero nuovo lusso ed ha fatto scoppiare in certi ambienti, la city di Londra ad esempio, la dumb phone mania ossia avere un cellulare ‘muto’ senza web che serva come i primi telefonini non ancora smartphone a fare telefonate e basta. Finding My JOMO, così Euromonitor ha ribattezzato la tendenza, riguarda tutti quei consumatori che vogliono proteggere il loro benessere mentale, disconnettendosi dalla tecnologia e dando la priorità a ciò che desiderano. JOMO, ovvero la “detecnologizzazione” alla ricerca del proprio spazio personale, ha trovato già applicazioni interessanti in Italia: lo studio Euromonitor offre l’esempio di COOKiamo, una scuola di cucina per amatori che permette di incontrare chef di alto livello ed imparare qualcosa di nuovo socializzando senza l’ausilio di tecnologie. Commenta Gina Westbrook, direttrice della sezione Lifestyle di Euromonitor International: “L’intelligenza è il filo conduttore che collega tutte le tendenze nel 2019. In un mondo pieno di scelte, i bisogni e i desideri dei consumatori stanno cambiando rapidamente”.

Ecco le altre tendenze evidenziate dal report Euromonitor: il ritorno allo status ossia ad una qualità elevata lontana dal materialismo (Back to Basics for Status) e l’aumento della confidenza con la tecnologia da remoto e la domotica sempre più diffusa (Digitally Together). L’accesso alle informazioni, con la dimistichezza che tutti abbiamo sviluppato nel trovare in rete ciò che cerchiamo ha fatto emergere l’esperto che è in noi e dunque anche le società devono continuamente innovare per essere all’altezza del nuovo consumatore super esperto (Everyone’s an Expert). L’essere diventati super esperti in tutto fa sì che sempre più persone, ed è il settimo trend, sono in grado di badare a se stessi in ogni campo trovando il modo autosufficiente di prevenire malattie e in generale stare meglio con se stessi, senza consultare un professionista (I Can Look After Myself). Tra le tendenze di quei consumatori ‘consapevoli’ c’è anche quella di impegnarsi a ridurre inquinamento e la plastica, con un circolo virtuoso che riguarda i cittadini ma anche quelle imprese che migliorano la loro reputazione impegnandosi fortemente sulla sostenibilità ambientale (I Want a Plastic-free World). Al nono posto il trend di ricercare gratificazioni immediate ed esperienze che non impattino con lo stile di vita (I Want it Now!). Infine tra le 10 tendenze dell’anno quella riguarda il vivere da soli, il Loner Living : sembra che a livello internazionale vivere in solitudine, in modo indipendente, sia non solo sempre più diffuso ma anche accettato socialmente.

fonte ansa.it

foto

Fonte di notizie
ANSA.IT
Mostra altro...

Artigos relacionados

Back to top button
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza nell'usarlo. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati definiti. Leggi di più
Accettare