Tecnologia

C’è una intelligenza artificiale che crea dei finti esseri umani

Una tecnologia nata per realizzare video promozionali dà vita a ragazzi e ragazze digitali ma dall’aspetto molto realistico

Un’intelligenza artificiale in grado di creare dei corpi umani realistici e molto vicini alla realtà. Dopo i volti e le voci sintetiche, è il momento di un gruppo di ragazzi e ragazze dall’aspetto molto realistico. DataGrid è una startup giapponese, nata all’interno dell’università di Kyoto. La compagnia ha sviluppato un algoritmo in grado di creare esseri umani, capaci di cambiare aspetto: dal ragazzo afroamericano alla ragazza dai capelli biondi.

Una tecnologia nata per realizzare video promozionali per il settore dell’abbigliamento o altro. Allo stesso tempo, la capacità di creare una serie di esseri umanoidi, ritratti con una cura dei particolari molto vicina al realismo fotografico, non può che generare apprensione. In particolare, per quanto riguarda un possibile utilizzo al di fuori del campo della moda, ad esempio.

Per realizzare questo tipo di contenuti, DataGrid ha utilizzato una tecnologia che prende il nome di GOV (Generative Adversarial Network). Il sistema mette a confronto due intelligenze artificiali: un’AI genera nuove immagini, mentre l’altra cerca di capire quali contenuti sono stati generati al computer e quali no. In questo modo, l’intelligenza artificiale riesce a diventare abbastanza brava da generare immagini in grado di ingannare l’altra.

Insomma, la frontiera del deep fakes è stata superata ancora una volta. Dopo l’intelligenza artificiale in grado di ricreare il volto e le espressioni di un essere vivente, è arrivato il momento di un intero corpo umano dotato di movenze e comportamenti molto vicini alla realtà.

 

FONTE MARCO TONELLI LASTAMPA.IT

FOTO LASTAMPA.IT

Fonte
LASTAMPA.IT
Mostra altro...

Artigos relacionados

Back to top button
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza nell'usarlo. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati definiti. Leggi di più
Accettare