Miscellanea

Promenade of the English: un viaggio nel tempo dal fascino britannico

Nella sua 19a edizione, Passeio dos Ingleses è stato all’altezza dello status del più grande tour europeo di auto classiche britanniche, concentrando circa 260 bellissimi esemplari, sabato 21 gennaio 2023, a Lisbona e Porto.

L’evento, è statoorganizzato dal Automobil  Club del Portogallo, ACP Classics, che quest’anno ha reso omaggio alla Regina Elisabetta II, ha attirato ancora una volta una legione di appassionati di diversa estrazione e generazioni, accomunati dalla passione per le auto britanniche.

Nella sua 19a edizione, Passeio dos Ingleses è stato all’altezza dello status del più grande tour europeo di classici britannici, concentrando circa 260 bellissimi esempi, questo sabato, a Lisbona e Porto.

L’evento ACP Classics, che quest’anno ha reso omaggio alla Regina Elisabetta II, ha attirato ancora una volta una legione di appassionati di diversa estrazione e generazioni, accomunati dalla passione per le auto britanniche.Alleati ancestrali, Portogallo e Regno Unito condividono un’eredità storica e culturale che si estende alle automobili.

L’affascinante produzione automobilistica britannica ha guadagnato fans nel nostro paese per tutto il XX secolo, un entusiasmo che rimane molto vivo e che è visibile, ogni anno, sul Passeio dos Ingleses, il più grande tour di classici britannici in Europa.

Ancora una volta, l’esperto team di ACP Clássicos ha organizzato un evento in due località lo stesso giorno, con partenze da Lisbona e Porto, riunendo un totale di 256 vetture.

Occasione ideale per proprietari e accompagnatori per scoprire il territorio nazionale, al volante di autentici gioielli dell’industria automobilistica, modelli senza tempo di Bentley, Jaguar, Rolls-Royce, Aston Martin, MG, Triumph, Lotus, Morgan, Vauxhall o Austin-Healey e altri emblemi meno conosciuti ma ugualmente rilevanti, come Standard o Reliant.

Quest’anno all’evento è stata ricordata la regina Isabella II, poiché era nota la passione per le auto del monarca più famoso del mondo, scomparso nel settembre 2022.

Il fascino del Passeio dos Ingleses porta persino alcuni appassionati a preparare le auto appositamente per un evento, che tradizionalmente apre la stagione dei tour classici in Portogallo.
In molti casi, una gita in famiglia, come nel caso di João Matos e sua moglie Maria Pinheiro, che quest’anno hanno insistito per partecipare con una bellissima Bentley MK6 del 1950. Sul sedile posteriore della Bentley seguivano i due cani whippet (appropriatamente, un razza britannica).

Nuno e Sofia Geada, una giovane coppia, hanno acquistato la loro prima classica, una MG, 15 giorni fa, pensando di partecipare al Passeio dos Ingleses, a Lisbona, dove sono rimasti sorpresi dal numero e dalla diversità delle auto che erano concentrate nel Parque Eduardo VII .

Anche l’ambasciatore del Regno Unito in Portogallo, Chris Sainty, era presente al Passeio dos Ingleses, partecipando alla socializzazione e scoprendo il percorso al volante di una Bentley, brand sponsor dell’evento.

“Anche io non avevo idea che avessimo così tante auto britanniche davvero straordinarie in questa zona! È davvero emozionante… Abbiamo una lunga tradizione di amicizia e collaborazione tra i due paesi, ed è molto confortante sapere che anche le auto fanno parte di questo legame tra il Portogallo e il Regno Unito”, ha affermato il rappresentante di Sua Maestà.

Passeio dos Ingleses Lisboa e Porto

A Porto, sotto le palme di Avenida Dom Carlos I, nell’emblematica cornice di Foz do Douro, si sono radunate più di 70 auto britanniche, tra cui l’esemplare più antico della manifestazione: una Standard 14 del 1946, una rarità mantenuta con cura e assistita da il suo proprietario, José da Silva Santos, da 55 anni!

L’attaccamento affettivo a queste vetture è un elemento comune a molti partecipanti al Passeio dos Ingleses.

Sérgio Lopes ha ripetuto la sua presenza a Porto con una Vauxhall Cresta del 1957, un modello completamente personalizzato appartenuto a David Francis, console inglese a a Porto, conosciuta come “Antiga, Mui Nobre,Sempre Leal e Invicta” negli anni 50.

Il padre di Sérgio Lopes ha acquistato e restaurato questa Cresta, che il diplomatico inglese aveva ordinato a Vauxhall con un dipinto speciale, per evidenziare il famoso grifone (uccello) del marchio britannico.

Le due carovane di auto sono partite da Lisbona e Porto per un programma simultaneo diviso, in entrambi i casi, in Gruppo Turístico e Gruppo Sportivo, con percorsi propri.

A sud, i 185 partecipanti hanno iniziato a riunirsi nel Parque Eduardo VII, a Lisbona, attirando l’attenzione di centinaia di fan e curiosi.

 

A 19º edição do Passeio dos Ingleses também serviu de tributo à Rainha Isabel II | Automais

Il folto gruppo si è poi diretto al municipio di Mafra, dove è stato servito il pranzo a Enxara do Bispo, ma a metà del viaggio il percorso è stato suddiviso in due diversi programmi.
il Gruppo Turistico ha visitato il Palazzo Nazionale di Mafra, dove è stato accolto da storici figure, assistendo poi all’esibizione di un gruppo lirico che ha esaltato l’atmosfera unica del Palazzo.
Il Gruppo Sportivo si è diretto al Kartódromo da Lourinhã, in una prova di regolarità che ha aumentato la velocità e l’eccitazione.
A nord, la partenza da Foz do Douro ha portato i partecipanti verso la regione del Minho, dove la destinazione finale sarebbe stata Geraz do Lima, punto di ristoro.
Prima di allora, il Gruppo Turístico ha visitato il villaggio più antico del Portogallo, godendosi la bellezza del Ponte de Lima, mentre il Gruppo Sportivo ha fatto il suo debutto al Kartódromo de Viana do Castelo, che ha deliziato i piloti occasionali.
Una giornata all’insegna della convivialità, del glamour delle auto inglesi e della scoperta del territorio nazionale.
Per il 19° anno, la formula ACP Clássicos è stata un successo e promette di tornare nel 2024, con nuovi motivi di interesse, per celebrare i due decenni di storia del Passeio dos Ingleses.

 

 

 

 

Mostra altro...

Artigos relacionados

Back to top button
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza nell'usarlo. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati definiti. Leggi di più
Accettare